Come visitare Catania

Pubblicato il da animadamianto

In questo articolo si parlerà di Catania e di ciò che questa bella città può offrire ai turisti.

Se vi preme vedere dei bei paesaggi potete decidere di visitare l'Etna. La montagna è molto più fruibile in inverno in quanto dotata di attrezzature sciistiche e funivie. Nei paesi a ridosso dell'Etna, p.es. Milo, troverete ottime macellerie e produzioni vinicole. La zona marittima si differenzia per il tipo di terreno: potrete trovare sabbia e parecchi lidi alla Plaja, scogli al lungomare (con acqua molto più fredda e pulita, ma un po' meno praticabile) di Catania, Acitrezza ed Acicastello e brecciolino nella zona nord periferica per esempio a Fiumefreddo. Si segnala inoltre la presenza di parchi acquatici. Per quanto riguarda le bellezze architettoniche dovrete visitare il centro storico; qui troverete delle rovine a cielo aperto di epoca romana, molte chiese di stile prevalentemente rococò(non mancano però altre epoche!), e palazzi liberty (corso Italia). Da vedere è poi la villa Bellini; potrete qui ammirare il giardino più grande d'Europa. Al centro inoltre si trovano anche la casa di G.Verga e Bellini. Quest'ultima è in via Crociferi, monumentale strada catanese in cui sono stati girati vari film di ambientazione siciliana. La via Etnea poi è la strada principale ed è una lunghissima strada che, se percorsa per intero, porta al Duomo di Catania e agli Archi della marina. Qui, in piazza Duomo si trova l'elefante, il liotro, simbolo della città. Anche i paesini dell'hinterland hanno qualcosa da offrire; non mancano mai chiese storiche, palazzi e casali antichi e in alcuni casi persino dei musei. Soprattutto in estate si organizzano spesso fiere, sagre e serate all'aperto di qualsiasi tipo. A Zafferana ad esempio per tutte le domeniche di ottobre potrete visitare l'Ottobrata con assaggi di bevande e cibi tipici ed artigianato locale. Tra i paesi da visitare si segnalano inoltre Randazzo, Caltagirone ed Acireale (quest'ultima soprattutto durante il carnevale e le festività natalizie). Da assaggiare sono senza dubbio gli arancini, le pizza siciliane (reperibili soltanto a Zafferana), le granite, la norma, i formaggi locali, i rosoli aromatizzati, le crispelle, i piatti freddi locali e le varie lavorazioni di pistacchi e mandorle ( frutta martorana, paste di mandorla, ecc).Una festa particolarmente sentita è S.Agata che viene celebrata in centro ininterrottamente dal 3 al 5, a volte fino alle prime luci del 6 febbraio.

acicastello

Con tag Europa

Commenta il post