Come coltivare la sambuchella

Pubblicato il da animadamianto

In questo articolo si tratterà sinteticamente delle tecniche colturali più appropriate per la coltivazione della sambuchella. In particolare ci si interesserà del terreno, della prevenzione di malattie e dell'esposizione ai raggi solari.

La sambuchella è una pianta perenne di origine europea. Alcune specie raggiungono un'altezza pari al metro, ma le varietà più diffuse in genere hanno un'altezza molto inferiore (30-35 cm). La sambuchella è una pianta tappezzante, ha foglie verde scuro e, in primavera inoltrata, fiori bianchi. Alcune varietà hanno foglie verde chiaro e fiori rosa. In pieno periodo invernale la sambuchella perde la parte aerea per poi rigenerarla ai primi caldi. Questa pianta ha la tendenza a diventare particolarmente invasiva danneggiando la vegetazione circostante. Per questo motivo è bene dissotterrarne i rizomi ogni autunno e dividerli. In alternativa si potrebbe anche zappare in profondità intorno all'aiuola in modo che i rizomi non possano allargarsi. La sambuchella va esposta alla luce diretta del sole per non più di un paio di ore al giorno; è bene perciò porla a dimora in luoghi semiombreggiati. Troppa luce, soprattutto in estate, rischia di bruciare le foglie. Nel caso in cui si verifichi questa situazione bisogna rimuovere subito le parti interessate in modo da agevolare la nascita di nuove foglie. La pianta è particolarmente resistente al freddo ma la stagione vegetativa coincide con l'estate e la primavera. La sambuchella non richiede molta acqua; ne basteranno 3 bicchieri somministrati con cadenza bisettimanale. Addirittura, durante la fase del riposo vegetativo, si potrebbe cessare di annaffiare la pianta. Con il sopraggiungere della primavera è necessario concimare la sambuchella utilizzando un concime specifico per piante da fiore. La somministrazione avverrà mensilmente aggiungendo il prodotto all'acqua dell'innaffiatura. Si può optare anche per dei concimi a lenta cessione che però verranno usati trimestralmente. In primavera inoltre è consigliabile usare in via preventiva degli insetticidi e dei fungicidi ad ampio spettro. Questi prodotti vanno somministrati se in giardino non sono in corso altre fioriture e se le gemme non sono eccessivamente sviluppate. Il terreno ideale per la coltivazione della sambuchella è soffice, profondo e con un alto tasso di drenaggio. Le parti verdi della pianta sono velenose e le sue foglie, a diretto contatto con la pelle, sono irritanti. La sambuchella può essere utilizzata in cucina o in erboristeria, ma è bene che soltanto gli esperti ne facciano questo uso in quanto questa pianta se male utilizzata è pericolosa per la salute.

fiori di sambuco

Con tag Agricoltura

Commenta il post