Come avviare un'impresa per la coltivazione ortofrutticola

Pubblicato il da animadamianto

In questo articolo ci si occuperà delle principali tappe da affrontare per avviare un'attività di coltivazione della frutta.

Quando si sceglie di gestire una simile attività bisogna decidere subito in che tipo di produzione specializzarsi. A tal proposito è importante poter valutare da subito le qualità chimico - geologiche (scambio cationico, tessitura,omposizione, ph, granulometria, reazione, scheletro, humus...) e la destinazione d'uso del terreno prescelto. Un altro parametro utile per la scelta della coltura è rappresentato dalle condizioni climatiche presenti nella zona. Fondamentale è poi la verifica della disponibilità delle risorse idriche. Un'altra discriminante da tenere in considerazione è l'ambiente circostante e, in particolare, la presenza di metanodotti, linee telefoniche, eccessive o pericolose fonti di inquinamento, ecc.

Quando si sceglie il terreno è comunque consigliabile farsi accompagnare da un tecnico agrario e da un tecnico legale. Il terreno ideale inoltre non sarà troppo distante dall'accesso a vie di comunicazione; ciò in modo da poter agevolare l'accesso nel mondo imprenditoriale (costi ridotti, disagi inferiori per i trasportatori, ecc). Ancora meglio infatti sarebbe scegliere un terreno collocato in prossimità di attività di vendita all'ingrosso e al dettaglio e aziende di confezionamento e lavorazione del prodotto. A questo punto inizierà la selezione dei macchinari più appropriati ai fini produttivi. Sarebbe il caso di predisporre inoltre un meccanismo di raccolta e depurazione delle acque piovane in modo da rendere riciclabile questa preziosa risorsa. Infine dati i costi elevati di terreno e attrezzature, è bene informarsi sempre sull'eventuale presenza di sgravi fiscali e/o incentivi concessi dallo stato in favore degli imprenditori. Nel caso della stipula di un mutuo invece è consigliabile valutare onestamente e scrupolosamente le proprie possibilità e, ovviamente, richiedere l'assistenza di tecnici agrari e legali. Se possibile, almeno durante la fase di avvio, sarebbe meglio gestire l'attività in famiglia in modo da ammortizzare le spese. In alternativa si potrebbe optare per un terreno dalle dimensioni ridotte da ampliare poco per volta quando gli introiti saranno sufficienti.

melone giallo

Commenta il post